Cassino – X edizione del “Mennea Day”

56

Il “Mennea day” compie dieci anni. L’edizione di quest’anno è attesa con ancora maggiore trepidazione ed entusiasmo dopo i Campionati Nazionali Universitari che si sono svolti lo scorso mese di maggio. L’appuntamento è per martedì 20 settembre sulla pista di atletica dello stadio “Salveti” di Cassino. Anche quest’anno ha garantito la sua presenza Manuela Olivieri, la moglie di Pietro Mennea.

Parteciperanno anche le scuole: ha già dato la sua adesione l’Istituto “Medaglia d’oro” con in testa il preside Marcello Bianchi. Ed è proprio nella sede del “Medaglia d’Oro” di Cassino che domani, 15 settembre, alle ore 9 si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Presenzieranno oltre al preside Bianchi e al presidente del Cus, Carmine Calce, il sindaco di Cassino Enzo Salera e l’assessore allo Sport Maria Concetta Tamburrini; il rettore dell’Unicas Marco Dell’Isola, il prorettore alla didattica Giovanni Betta e Vincenzo Formisano, presidente della Bpc che, come sempre, supporta l’iniziativa.  “Il Mennea day – dice il prof. Carmine Calce – diventa un laboratorio per gli alunni del ‘Medaglia d’Oro’ della curvatura sportiva. In questi giorni stiamo spiegando come si organizza il Mennea day e più in generale come si organizza una manifestazione”.

L’appuntamento per tutti è alle ore 15 di martedì 20 settembre nello stadio “Salveti”. Dopo le iscrizioni e consegna della maglietta, alle ore 15.30 tutti ai nastri di partenza per l’inizio della staffetta. Prima della gara (non agonistica) ci sarà come sempre la deposizione di un mazzo di fiori sulla targa che si trova all’impianto sportivo dedicato a Pietro Mennea. Poi tutti  potranno correre i 200 metri, manifestando così, con la propria presenza, l’adesione a quei valori sportivi che il fuoriclasse azzurro seppe legare in modo inscindibile al proprio nome: l’integrità e la dedizione, il rispetto di se stesso e degli avversari. La città di Cassino, che sin dal settembre 2013 ha ospitato la prima edizione del “Mennea day”, non poteva non celebrare ancora una volta questo evento.

La nona edizione, quella dello scorso anno, ha battuto tutti i record. Quello maschile, che fino al 2020 era di Giuseppe Fantini di Intesatletica Latina, che nel 2013 aveva impiegato 23’’28.  Adesso c’è un nuovo primato da battere: a fissarlo è stato Daniele Di Cicco che ha percorso i 200 metri in 22″78. Ivana Fella è stata la  donna più veloce dello scorso anno con 27″97. In questo caso il record resta a Candida Izzi dell’Atletica Venafro che nel 2018 aveva impiegato 27’’7.

E veniamo all’età dei partecipanti, perché il Mennea day è una festa per tutti: il più “saggio” resta Donato Formisano, che negli anni scorsi aveva percorso i 200 metri a 87 anni. Quella del 2021 è stata la prima volta senza la partecipazione dello storico presidente della Banca Popolare del Cassinate, venuto a mancare a dicembre 2020: i partecipanti al “Mennea day” anche quest’anno gli renderanno omaggio e sulla pista ci sarà suo figlio, Vincenzo: la Bpc come sempre è main sponsor dell’evento. Battuto anche il record dei più piccini: fino al 2020 era di Loris Simone, che nel 2014 aveva percorso i 200 metri a 2 anni e 11 giorni. Lo scorso anno, Francesco Calce con soli 11 mesi, ha fissato un nuovo record.

A cinque giorni dal voto, molti saranno i politici e le autorità presenti. Ai nastri di partenza ci sarà ovviamente il rettore dell’Università di Cassino Marco Dell’Isola: l’anno scorso aveva partecipato da rettore eletto ma non ancora proclamato e aveva corso in 41″02 facendo la staffetta con l’uscente Giovanni Betta che aveva invece impiegato 40″06. Quest’anno, il Magnifico punta a battere il record del suo predecessore!