Consorzi industriali del Lazio, la Uil in Regione

54

Nel primo pomeriggio di ieri 26 luglio, la Uil fpl di Frosinone rappresentata dalla Segretaria agli enti locali Rita Longobardi si è recata presso la sede della Giunta della Regione Lazio per partecipare alla riunione espressamente convocata in merito al processo di unificazione dei 5 Consorzi presenti sul territorio laziale. Nel particolare ci è stato illustrato il processo di unificazione in termini di investimenti, di potenzialità e soprattutto in merito alla transizione dell’attuale personale di tutti i 5 Consorzi nella nuova entità industriale unificata.

Nel corso della riunione, ampiamente partecipata, sono stati comunicati impegni datoriali a garanzia del personale. Nello specifico è stato garantito che le lavoratrici e i lavoratori non subiranno alcun cambiamento ovvero nessuno sarà spostato dalle attuali sedi di lavoro se non su base volontaria; le attuali strutture territoriali continueranno ad essere un presidio per lo sviluppo e per continuare a rendere servizi e attività ai singoli territori di appartenenza, riconoscendo per ogni sede di lavoro,  il bagaglio di esperienza e professionalità acquisiti dagli stessi nel tempo; nessuna penalizzazione sarà subita dai dipendenti nel passaggio al consorzio unificato che riconoscerà ogni singola anzianità di servizio e di inquadramento per ogni dipendente.
Nel corso della riunione la Uil fpl ha ribadito la necessità di una contrattazione di secondo livello capace di  considerare nel complesso il personale dipendente del costituendo consorzio Unico ovvero di definire  una reale equità, non disparità di trattamento e di armonizzazione i livelli salariali e tutte le condizioni di miglior favore acquisiti nel tempo, nell’ottica di valorizzare e recuperare le professionalità presenti.

La nuova amministrazione ci ha dato ulteriori garanzie di dialogo e confronto anche in relazione a tutti i successivi argomenti e temi che riguardano il personale come l’organizzazione del lavoro, delle attività da svolgere oltre alla doverosa contrattazione di secondo livello da gestire centralmente per tutti i 5 consorzi interessati, nel rispetto del CCNL Ficei vigente e di tutta la più ampia normativa in materia.

Nel corso della riunione si è accennato doverosamente alla questione dei lavoratori ex Cosilam oggi società AeA a garanzia dell’accordo sottoscritto a gennaio 2017.
Ogni sede territoriale prevederà  due servizi, di natura tecnica e  amministrativa e un dirigente che sovrintende la stessa. Siamo in attesa di ricevere il verbale dell’incontro per sottoscriverlo e avviare gli step successivi sui quali la Uil fpl garantirà la sua presenza e impegno costante a garanzia di tutte e tutti i lavoratori coinvolti. (nota di Uil fpl)