Da Aprilia in Ciociaria per rubare, due arresti

389

Continuano incessanti le attività preventive programmate dal Comando Compagnia Carabinieri di Anagni ed eseguite dalle proprie articolazioni operative presenti nel territorio di competenza. Nel pomeriggio del 21 febbraio u.s., difatti, personale dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia, nell’ambito di specifica attività preventiva finalizzata a contrastare la commissione dei reati in genere, con particolare attenzione alla commissione dei reati predatori, traeva in arresto due cittadini di nazionalità romena e domiciliati ad Aprilia (un 33enne ed un 20enne già gravati da vicende penali per reati contro il patrimonio), poiché resisi responsabili, in concorso tra loro, di “furto aggravato”.

Nello specifico, i militari operanti, allertati da un passante, intervenivano  prontamente nel luogo ove era stato indicato che vi era un furto in atto e sorprendevano i due malfattori mentre erano all’esterno di un esercizio commerciale, sito in località Osteria della Fontana, ancora con la refurtiva, asportata poco prima, consistente in prodotti specifici di cosmesi per un valore di circa 500 euro che, nel medesimo contesto operativo veniva  restituita all’avente diritto.

Gli arrestati, nel pomeriggio di ieri, nel corso dell’udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Frosinone, di fronte all’evidenza della prova, venivano  sottoposti all’obbligo di dimora in Aprilia.