Dimissioni Michetti, Santori (Lega): Fatto antidemocratico

436
È stato imposto alla coalizione e nonostante tutto lo abbiamo difeso e sostenuto lealmente per il bene del popolo del centrodestra. Matteo Salvini si è speso per Enrico Michetti in ogni angolo della città come se fosse un candidato scelto dalla Lega e non ci aspettavamo che potesse lasciare così maldestramente un popolo che lo ha sostenuto con affetto, stima e simpatia. Le dimissioni di Michetti rimangono un fatto antidemocratico che non fece Giorgia Meloni negli ultimi 5 anni rimanendo nel consiglio comunale di Roma onorando la sua candidatura a Sindaco.
Dal pasticcio Parisi – Pirozzi per le regionali del 2018 fino alla scelta tardiva di Michetti il tema vero non è se e quando lasciare in caso di sconfitta ma se e quando il centrodestra sarà in grado di vincere scegliendo i migliori candidati e mettendo da parte i singoli interessi di partiti e correnti.
Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere comunale di Roma della Lega (foto)