Fiumicino – Risse e schiamazzi, sospesa sala da ballo

373
Il Questore di Roma dispone la sospensione temporanea della licenza
di una sala da ballo abusiva.
Liti, risse, schiamazzi e disturbo alla quiete pubblica; queste alcune delle motivazioni che hanno portato alla sospensione dell’attività di un locale di Fiumicino, per 15 giorni.
Il commissariato della cittadina aereoportuale, dopo una serie di accertamenti e controlli, ha rilevato che un locale per eventi, a causa della musica ad alto volume e per la sconsiderata ed illegittima attività di somministrazione di alcolici, produceva di fatto frequenti assembramenti di giovani che, tra l’altro, arrecavano disturbo ai cittadini. È stato anche accertato che il locale, pur essendo sprovvisto della prescritta autorizzazione, in alcune occasioni, veniva trasformato in sala da ballo con musica, DJ set e giochi di luci.
La Divisione Polizia Amministrativa ha avviato un’istruttoria al termine della quale, oltre a quanto sopra descritto, è emerso che lo stesso locale, per violazioni alle recenti normative, era stato già temporaneamente chiuso per 5 giorni. Il Questore, allora, anche alla luce della condotta recidiva del titolare, ha adottato un provvedimento di sospensione temporanea della licenza per 15 giorni, notificato ieri dagli agenti del Commissariato competente. (dalla Questura)