Frosinone – Pronto soccorso intasato: ‘L’inerzia di Zingaretti’

329

“Ancora una volta il Lazio sul fronte sanità si sta trovando impreparato a fronteggiare la quarta ondata Covid, che avanza senza esclusione di colpi, a ritmo incalzante. Era prevedibile, e in questi mesi nulla ha fatto l’assessore regionale D’Amato, insieme al presidente Zingaretti, per attrezzare gli ospedali e tutta la rete. Stanno aumentando a dismisura  gli accessi d’emergenza al Pronto Soccorso dell’ospedale Spaziani (nella foto di Anagnia.com), che è intasato con i malati Covid e non Covid. Tutto ciò, come evidente, sta generando innumerevoli  disagi sia agli operatori sanitari che agli utenti. Il super afflusso al Pronto Soccorso non permette infatti  il distanziamento necessario tra i pazienti covid e non.  La situazione è ormai critica. Bisogna intervenire subito, poiché ad aggravare la situazione c’è la mancanza di personale in tutta la Asl, tra infermieri, tecnici di radiologia, laboratorio e OSS. Può essere che in 2 anni di pandemia  ci ritroviamo sempre allo stesso punto? Perché, ad esempio, l’assessore non ha mai preso in considerazione la mia proposta di riconvertire i presidi sanitari dismessi? Se fosse stato fatto, non ci saremmo ritrovati in queste condizioni.”
Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale della Lega Lazio Pasquale Ciacciarelli