Frosinone – Si è insediato il nuovo Questore

193
Mercoledì 20 aprile si è insediato il nuovo Questore della Provincia di Frosinone, dr. Domenico Condello
Dopo aver reso omaggio ai Caduti della Polizia di Stato con la deposizione di una corona d’alloro alla lapide marmorea in loro ricordo, il Questore ha incontrato i funzionari della Questura e delle Specialità e subito dopo i rappresentanti delle organizzazioni sindacali.
Nella stessa mattinata ha fatto visita a S.E. il Prefetto Ernesto Liguori, con il quale ha avuto modo di confrontarsi sulle situazioni meritevoli di particolare attenzione esistenti nel territorio frusinate. Successivamente ha fatto visita al Procuratore Capo della Procura di Frosinone dr. Antonio Guerriero ed al Presidente del Tribunale di Frosinone dr. Paolo Sordi, nell’ottica della proficua e reciproca collaborazione in tema di sicurezza.
Tematica questa riaffermata nei successivi incontri con il Comandante Provinciale Guardia di Finanza Col. Cosimo Tripoli e con il Comandante Provinciale Carabinieri Col. Alfonso Pannone, ai quali ha riaffermato l’importanza dello spirito di cooperazione che da sempre caratterizza il rapporto tra le forze di polizia presenti sul territorio.
Nei giorni a seguire ha fatto visita al 72° Stormo dell’Aeronautica Militare accolto dal Comandante Col. Marco Boveri, dove vengono formati anche i futuri elicotteristi della Polizia di Stato. Ha incontrato presso il Palazzo della Provincia di Frosinone il Presidente Avv. Antonio Pompeo.
A Cassino invece, oltre a far visita al locale Commissariato, ha incontrato il Procuratore Capo della Procura di Cassino dr. Luciano D’Emmanuele, il Presidente del Tribunale dr. Massimo Capurso ed il Sindaco della città Martire Avv. Enzo Salera.
Non sono mancati gli incontri con le autorità religiose, infatti il Questore Condello ha potuto far visita al Vescovo di Frosinone S. e. Mons. Ambrogio Spreafico ed all’Arciabate di Montecassino S.E. Dom. Donato Ogliari.
All’incontro con gli organi di stampa locale, il Questore ha riferito di essere felice del suo arrivo in Ciociaria, una bellissima terra i cui abitanti sono noti per la loro grande laboriosità. Ha dichiarato il suo massimo impegno nel dare risposte ai cittadini, farli sentire protetti, partendo dalle piccole cose del quotidiano, tutelandone la tranquillità, aggiungendo che le istanze della collettività vanno intercettate, anche quando si tratta di fenomeni che possono destare allarme sociale, pur nella loro semplicità, e proprio da ciò bisogna partire per garantire la sicurezza, percorrendo la strada della legalità insieme a tutti i soggetti preposti, a vario titolo, nella lotta alla delinquenza. Le visite istituzionali proseguiranno nei prossimi giorni. (dalla Questura)