Meet Danimarca 2021: le eccellenze del territorio approdano sulle tavole danesi

285

Si è concluso il ciclo di incontri d’affari organizzato da Informare, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone e Latina, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Danimarca. Oltre cento i b2b tra le nostre imprese e i buyer danesi

Si è concluso “Meet Danimarca 2021”. Oltre cento i b2b organizzati per le aziende del comparto agroalimentare delle due province da Informare, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone e Latina, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Danimarca.

Gli incontri diretti con importatori e distributori danesi per il settore food&beverage si sono svolti ieri ed oggi con degustazioni e visite all’interno delle 34 aziende ciociare e pontine che hanno partecipato al progetto. La delegazione danese, composta da 14 membri tra buyer e giornalisti, è stata accolta direttamente nelle aziende e nelle cantine nell’ottica di promuovere il sistema delle imprese ma anche il territorio con maggiore efficacia. Obiettivo principale del “Meet Danimarca” è stato quello di offrire un’opportunità di business concreta alle imprese interessate ad ampliare il loro portafoglio clienti sul mercato danese particolarmente attento ai prodotti ricercati e di nicchia.

Nel 2020, secondo i dati Istat, le esportazioni totali verso la Danimarca sono cresciute del 18%. I dati ci confermano che dal mercato danese, per quel che concerne l’agroalimentare, è in costante aumento la richiesta di prodotti biologici e di fascia alta – ha spiegato il Presidente della Camera di Commercio di Frosinone e Latina, Giovanni Acampora a margine degli incontri – Il mercato danese, in sintesi, è la 14° destinazione europea dei nostri prodotti del segmento food&beverage. Questo trend offre opportunità commerciali interessanti per gli esportatori di prodotti agroalimentari delle nostre province. Per questo, nell’ottica di potenziare l’apertura ai mercati internazionali dei nostri territori, abbiamo ritenuto fondamentale creare un canale privilegiato con la Danimarca. Meet Danimarca – ha concluso Acampora – dimostra la volontà di creare sinergie positive costruendo una strategia condivisa, affinché i rapporti commerciali già in essere crescano ulteriormente.”

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente di Informare Luigi Niccolini che, al termine dei b2b, dopo aver raccolto la soddisfazione degli imprenditori, ha commentato: ”Le aziende che hanno partecipato agli oltre cento meeting di questi due giorni hanno portato a casa un importante risultato facendo conoscere ai buyer danesi le eccellenze agroalimentari delle nostre province ma anche le bellezze e le eccellenze del territorio. Il servizio di matchmaking, attivato in collaborazione con Danitacom, ha permesso l’esame dei ’Company Profile’ utile per garantire alle aziende partecipanti una ricerca di partner personalizzata. Le opportunità per l’export locale nel panorama danese sono molteplici – ha aggiunto Niccolini – e con Meet Danimarca le nostre aziende hanno avuto l’opportunità di entrare in contatto con un mercato nel quale la richiesta di prodotti agroalimentari di nicchia, come quelli prodotti nelle nostre province, è in costante aumento.”

La consigliera delegata, all’Internazionalizzazione di ”Informare”, Carla Picozza, ha commentato con orgoglio i risultati raggiunti nella due giorni di incontri: ”Il mercato danese è sempre più attento alla qualità e alla sostenibilità nella scelta dei prodotti da portare in tavola. Un’esigenza che ben si sposa con le produzioni delle nostre province – ha spiegato Picozza – Meet Danimarca è uno dei nostri progetti di internazionalizzazione rivolti alle Pmi. L’obiettivo era quello di organizzare incontri mirati per favorire l’avvio delle trattative d’affari tra le nostre aziende, che vantano produzioni d’eccellenza, e i buyers danesi, per contribuire all’aumento delle esportazioni. E direi che sia stato centrato in pieno, considerata la soddisfazione degli imprenditori che hanno preso parte ai b2b di questi giorni.”