Patrimonio, Santori (Lega): “Hotel e locali in abbandono, stati generali solo illusioni”

239
Hotel Richmond, quattro stelle in pieno centro simbolo dello spreco capitale

“Solo nel centro storico di Roma si contano decine di locali ed edifici in abbandono, a partire dall’hotel Richmond, albergo di proprietà di Roma Capitale a quattro stelle e tre piani situato a largo Corrado Ricci, a un passo dai Fori Imperiali: chiuso. Gli stati generali del patrimonio tanto sbandierati sono lettera morta. Il processo di riapertura, recupero e rivalutazione degli immobili che appartengono all’amministrazione è fermo, con enorme spreco di denaro pubblico e occasione perduta di offrire servizi ai cittadini creando anche nuovi posti di lavoro”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori, che ha constatato e documentato in un video la desolazione di finestre e portoni chiusi del prestigioso palazzo nel cuore della città storica. “Le promesse di recupero del patrimonio continuano, a partire dal nulla di fatto della giunta di Virginia Raggi, e molti dubbi assalgono anche oggi guardando l’immobilismo della nuova compagine di governo: nonostante il ritorno del turismo e i romani che ricominciano a condurre una vita normale, la Capitale continua a dondolarsi nelle illusioni e nello spreco: dal sindaco Gualtieri non arriva alcun segnale concreto, soprattutto in vista del Giubileo 2025”, prosegue Santori. “Stiamo preparando un’interrogazione al Primo cittadino e all’assessore competente per sapere quali e quanti sono gli immobili capitolini in stato di abbandono, e anche quelli chiusi che potrebbero essere riaperti subito. Roma non può perdere un’occasione eccezionale di rilancio e ripartenza a vantaggio dell’intera comunità. Chiediamo fatti, non le solite chiacchiere inutili e vuote”, la richiesta dell’esponente del Carroccio.