Regione – Mozione M5S: tamponi anche nelle parafarmacie

234

“L’impennata di contagi delle ultime settimane, che vede centinaia di migliaia di persone sottoporsi a tamponi antigenici e molecolari, sta mettendo sotto pressione il sistema di screening regionale. Vanno dunque ampliate al più presto le attività di rilevamento dei contagi, anche in vista del picco pandemico previsto per la prima decade del mese di febbraio. Da qui la Mozione depositata stamattina, con la quale chiedo che si autorizzino le parafarmacie, dotate di spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario e atti a garantire la sicurezza degli assistiti e la tutela della riservatezza, ad effettuare test antigienici rapidi e ad accedere alla piattaforma di registrazione degli esiti”.

Così in una nota Loreto Marcelli, capogruppo M5S alla Regione Lazio.

“Il sistema sanitario regionale appare oggettivamente in difficoltà nella gestione del gran numero di richieste di tamponamento provenienti tanto dai medici di medicina generale, quanto dall’autonoma iniziativa dei singoli cittadini – continua Marcelli – autorizzare le circa 630 parafarmacie presenti nel Lazio ad effettuare i tamponi significa garantire un numero maggiore di tamponi ed evitare ai cittadini file interminabili. A fronte della forte contagiosità dell’ultima variante del virus, va ampliata l’offerta e le parafarmacie rappresentano un potenziamento essenziale per la prosecuzione degli screening di massa necessari a gestire la pandemia. Ci troviamo di fronte ad una crisi sanitaria complessa che da due anni sta mettendo a dura prova la popolazione, è nostro dovere intervenire per semplificare, quanto  più possibile, la vita dei cittadini”, conclude il capogruppo M5S alla Regione Lazio.