Rieti – Soccorso alpino, esercitazione al Terminillo

210
Ghiaccio, neve e terra. Lo scenario in cui interveniamo spesso può essere caratterizzato da un terreno misto che varia anche in poche decine di metri.
In un post social lo scrive il Soccorso Alpino e Speleologico del Lazio negli ultimi giorni piuttosto impegnato nel prestare assistenza a soggetti feriti durante le escursioni.
Per questo motivo – prosegue – esercitarsi in un’ambiente simile è estremamente utile in caso di intervento reale. Ieri siamo stati sul monte Terminillo per simulare il trasporto di un ferito a quota 2100 metri: missione compiuta!