Rifiuti, Lega: No alla quarta linea del termovalorizzatore

262

“Quarta linea del termovalorizzatore di San Vittore del Lazio? No, Grazie.”

Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale della Lega Lazio Pasquale Ciacciarelli

“Tale opera va scongiurata a tutti i costi, in quanto andrebbe ad incidere ulteriormente sulla già delicata questione ambientale della nostra provincia. Significherebbe ancora più emissioni di CO2 nell’atmosfera. Insomma, mentre in Europa ed in altre regioni si va avanti, in termini di attenzione all’ambiente, il Lazio continua ad arretrare. Ancora una volta sono i comuni del Lazio ed in questo caso, quello di San Vittore, e gli altri della provincia di Frosinone, a pagare le inadempienze ed incapacità degli enti, primo tra tutti la Regione Lazio, a guida Partito Democratico. Il PD e Zingaretti governano la Regione da quasi un decennio, cosa è stato fatto in tutto questo tempo per tutelare i territori ed assicurare ai comuni una funzionante gestione dello smaltimento rifiuti, nel rispetto dell’ambiente?

Niente! Bisogna chiudere il ciclo dei rifiuti nella Capitale, senza trasferimenti in altre province; realizzare un nuovo impianto in provincia di Roma teso all’economia circolare, al riciclo e riutilizzo delle materie prime secondo gli standard europei; Altre regioni su questo argomento ne hanno tratto profitto, quindi da rifiuto lo hanno trasformato in risorsa.  A causa dell’incapacità di Zingaretti nel Lazio questo non è possibile e la cosa ha dell’assurdo!”