Roma – Celebrazioni benedettine 2023, presentato il programma

83

Ieri a Roma, nel corso di una conferenza presso la Sala delle Bandiere nella sede del Parlamento Europeo in Italia, sono state presentate le iniziative delle Celebrazioni Benedettine 2023,  organizzate dalle Comunità civili e religiose di Norcia, Subiaco e Cassino in onore di San Benedetto d’Europa, promulgatore del messaggio di unità e pace, oggi rappresentato simbolicamente dalla Fiaccola “Pro Pace et Europa Una”.

Una conferenza che ha visto tra i relatori personaggi di spicco come il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, il vice capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Elena Grech, il parlamentare europeo Nicola Procaccini, l’ambasciatore del Portogallo in Italia Bernando Futscher Pereira, l’assessore al Turismo della Regione Umbria Paola Agabiti, il CEO di ENIT, Ivana Jelinic, l’ambasciatore d’Italia in Portogallo, Carlo Formosa, il consigliere dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, Daccò Coppi e la rappresentante della Camera di Commercio Italiana in Portogallo Denise Peres.

Erano inoltre presenti i sindaci di Cassino, Enzo Salera, di Norcia, Nicola Alemanno e di Subiaco, Domenico Petrini, e ancora dom Mauro Meacci, abate ordinario dell’Abbazia territoriale di Santa Scolastica, a Subiaco, dom Donato Ogliari, amministratore apostolico di Montecassino e dom Luigi di Bussolo, monaco di Montecassino e presidente della Fondazione San Benedetto.

“Oggi (ieri, ndr) a Roma, presso la Sala delle Bandiere nella sede del Parlamento Europeo – afferma il sindaco Salera sui suoi canali social – assieme ai colleghi sindaci di Norcia e Subiaco e tante autorità nazionali ed internazionali, abbiamo presentato le iniziative delle Celebrazioni Benedettine 2023: festeggiamenti organizzati dalle 3 Città in onore di San Benedetto d’Europa, da sempre promulgatore del messaggio di Unità e Pace, oggi rappresentato simbolicamente dalla Fiaccola “Pro Pace et Europa Una”. Il riferimento costante dell’iniziativa sarà naturalmente la Pace. Una Pace – prosegue Salera – che si raggiunge costruendola, custodendola e rinnovandola ogni giorno. Un impegno ancor più necessario oggi di fronte alle drammatiche immagini della guerra in Ucraina che non accenna a placarsi.

Simbolo universale di Pace, la Fiaccola richiama tutti ad adoperarsi per far cessare le armi ed avviare una trattativa con l’obiettivo di porre fine alle sofferenze di un popolo, quello ucraino, ma anche a quelle di tutti gli altri popoli in guerra.

La Fiaccola, benedetta da Papa Francesco, l’8 febbraio scorso, sarà accesa sabato 25 febbraio presso la cripta della Basilica di San Benedetto, luogo dove la tradizione vuole siano nati i Santi Gemelli Benedetto e Scolastica e proseguirà il suo percorso fino a toccare le terre del Portogallo, per poi tornare in Italia nella nostra Cassino, a Norcia e a Subiaco”, conclude il Sindaco.

Un cammino, quello della Fiaccola, che non si è mai fermato: ha attraversato le terre ferite dai terremoti di Amatrice e Norcia del 2016, si è fatta pellegrina durante i giorni della pandemia, sostando a Bergamo, città martoriata divenuta luogo simbolo della lotta al Covid. E dal 2022 è ripreso anche il cammino europeo, simbolo di comunione tra i Popoli e per promuovere il brand “Terre di San Benedetto”, con cui vengono identificate Cassino, Norcia e Subiaco, e in questo anno in Portogallo la Luce di San Benedetto si unirà in gemellaggio con Fatima e l’abbazia benedettina di Singeverga.

Il programma completo degli eventi è consultabile sul sito del Comune di Cassino.