Roma – Droga, 7 in carcere e 2 ai domiciliari

368
La Polizia di Stato e la Polizia locale Roma Capitale hanno eseguito 9 misure cautelari, emesse in seguito ad una complessa indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, relativa a un ramificato traffico di stupefacenti in Tor Bella Monaca e San Basilio.
Gli agenti della Polizia di Stato del III Distretto Fidene – Serpentara, in stretta sinergia con personale del III Gruppo “Nomentano” della Polizia Locale Roma Capitale, hanno svolto un’articolata e complessa attività di indagine di polizia giudiziaria coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma.
L’indagine, che si è protratta per tutto il 2020, è stata svolta con la collaborazione della Squadra Mobile ed ha permesso di accertare e ricostruire un’intensa attività di spaccio su due quartieri di Roma: Tor Bella Monaca e San Basilio.
I numerosi servizi di osservazione discreta con pedinamento, hanno consentito di identificare ed acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti di numerosi soggetti dediti alla vendita sistematica di sostanze stupefacenti.
Tale fiorente attività ha permesso di creare delle vere e proprie “piazze di spaccio” nei suindicati quartieri di Tor Bella Monaca e San Basilio, dove sono state arrestate più persone e dove sono stati sequestrati oltre 2 kg. di stupefacente tra cocaina e hashish nonché la somma di 120 mila euro in contanti.
L’attività di indagine ha portato all’emissione da parte del G.I.P. presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica, di 9 misure cautelari, di cui 7 custodie cautelari in carcere e 2 custodie cautelari agli arresti domiciliari.
Nell’ambito della consueta collaborazione nella materia della prevenzione e del contrasto allo spaccio delle sostanze stupefacenti, hanno operato anche gli agenti della Polizia Locale Roma Capitale, ed ha partecipato alle catture personale della Squadra Mobile di Roma e della squadra investigativa del IV Distretto di P.S. “San Basilio”. (nota della Questura)