Roma – Estorsione, in carcere due fratelli

160

I Carabinieri della Stazione Roma La Storta hanno arrestato due fratelli, cittadini egiziani di 35 e 32 anni, gravemente indiziati del reato di estorsione in concorso ai danni del titolare di un’attività commerciale in zona Olgiata.

La vittima, connazionale di 52 anni, ha denunciato ai Carabinieri di aver ricevuto telefonicamente una richiesta di denaro contante da parte dei due fratelli con la minaccia che, se non avesse pagato, avrebbero incendiato il suo negozio.
Ieri sera, una volta effettuata la consegna del denaro contante, pari a 1.900 euro, i Carabinieri, che avevano organizzato un mirato servizio, sono intervenuti fermando i fratelli che sono stati trovati in possesso dell’intera somma appena ricevuta, che è stata recuperata e riconsegnata al 52enne.
Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Regina Coeli dove il Tribunale di Roma ha convalidato l’arresto e disposto la liberazione di entrambi, in attesa del processo.
Si precisa che il procedimento versa nella fase delle indagini preliminari per cui gli indagati sono da ritenersi innocenti fino a sentenza definitiva. (dal Comando provinciale)