Roma – Furti, raffica di arresti

351
Rafforzati i controlli della Polizia per la prevenzione e repressione dei reati: ancora 3 arrestati per furto.
Continua incessante l’attività di controllo del territorio per la prevenzione dei reati predatori, rafforzata dal Questore in tutto il territorio della Capitale: ancora 3 le persone finite in carcere nelle ultime ore.
Il primo a finire in manette aveva puntato un anziano signore appena uscito da un bar in via della Piramide Cestia, infilando la mano nella tasca sinistra dei pantaloni, all’interno della quale l’uomo aveva appena riposto il portafogli. Ad interrompere l’azione delittuosa, un poliziotto del commissariato Celio impegnato insieme ad altri agenti nei servizi di prevenzione e repressione dei reati in abiti civili, implementati in occasione delle festività natalizie.
S.V. 21enne romeno è stato arrestato per tentato furto aggravato in attesa del giudizio direttissimo che si terrà nella mattinata.
E’ stato invece un inseguimento rocambolesco fatto da diverse pattuglie della Polizia fra cui quelle del commissariato Torpignattara e Porta Maggiore a far arrestare C.F.38enne romano e a denunciare in stato di libertà un minore. I due, autori di un furto di un ciclomotore in via delle Acacie, alla vista degli agenti sono scappati a forte velocità rischiando di investire pedoni sulle strisce e arrecando, a causa dei numerosi semafori rossi attraversati, notevole pericolo per la circolazione stradale. A fare le spese di queste manovre rischiose, messe in atto dai due per sfuggire agli agenti, sono stati proprio questi ultimi. In una occasione, quando i due sfruttando la velocità del motociclo sul quale uno di loro stava viaggiando, è sceso repentinamente lasciando che lo stesso andasse a schiantarsi contro la macchina della polizia, nell’altra quando uno degli agenti sceso dalla macchina, approfittando che i 2 erano fermi sul marciapiedi per alcuni lavori, è stato investito dallo scoter che lo ha colpito sulla gamba sinistra. Solo l’accortezza usata dagli agenti, che si sono avvicinati a loro con la macchina a fari spenti, ha messo fine alla loro fuga conclusasi definitivamente dopo l’ennesimo inseguimento, questa volta a piedi. C.F., ed il giovane minore di età dovranno rispondere oltre che del reato di furto aggravato, anche di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento ai beni dello Stato.
E ancora gli agenti del commissariato Flaminio e del XV Distretto Ponte Milvio, hanno proceduto ad un controllo in via Magnano in Riviera di un 18enne romano, P.M., che accortosi di loro, ha immediatamente abbondonato lo scooter sul quale viaggiava in terra, provando a scappare. Raggiunto dai poliziotti il giovane è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato, essendo lo scooter risultato provento furto e trovato in possesso di sostanze stupefacenti, per ricettazione e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.