Roma – Furti, sei in manette

381

Nelle ultime 24 ore, nel corso dei quotidiani servizi di controllo finalizzati alla prevenzione dei reati predatori nella Capitale, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato 6 persone.

In manette, con l’accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un 32enne romeno 31enne ucraino, entrambi già noti alle forze dell’ordine, fermati dai Carabinieri della Stazione Roma La Storta durante un normale posto di controllo alla circolazione stradale a bordo di un’autovettura, all’interno della quale erano visibili alcune componenti meccaniche di autovetture. In seguito alla perquisizione veicolare, i Carabinieri hanno rinvenuto alcuni catalizzatori e alcune marmitte rubate poco prima, oltre ad innumerevoli arnesi da scasso utilizzati per compiere il furto. La refurtiva è stata tutta quanta recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari.
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro, invece, hanno arrestato tre donne – nomadi di 20, 21 e 22 anni con precedenti – sorprese a derubare una turista in piazza del Colosseo. Le donne hanno avvicinato una 67enne portoghese e hanno tentato di sfilarle il portafoglio dallo zaino ma sono state bloccate dai Carabinieri.
I Carabinieri della Stazione Roma Cinecittà, infine, hanno arrestato un 32enne georgiano, con precedenti specifici, bloccato dai proprietari di un’abitazione in via Marco Fulvio Nobiliore dopo averlo sorpreso, al loro rientro in casa, mentre rovistava in salone. Il 32enne, dopo essersi impossessato di un computer portatile e altri effetti personali da una camera, una volta sorpreso ha ingaggiato una colluttazione con la coppia che però è riuscita a trattenerlo fino all’arrivo dei Carabinieri che lo hanno ammanettato e portato in caserma. Gli indagati sono stati accompagnati presso le aule del Tribunale di Roma e, ad esito del rito direttissimo, i loro arresti sono stati convalidati. (dal Comando provinciale)