Roma – Mala movida, sospesi tre locali

263

PIAZZA BOLOGNA – CARABINIERI HANNO NOTIFICATO PROVVEDIMENTO
DI SOSPENSIONE ATTIVITA’, A FIRMA DEL DIRETTORE DEL II MUNICIPIO,
AI TITOLARI DI 3 LOCALI.

NELLA NOTTE SERVIZI PREVENTIVI DEI CARABINIERI CONTRO
LA “MALA MOVIDA” A CAMPO DE’ FIORI, MONTI, PIGNETO E SAN LORENZO

I Carabinieri della Compagnia di Roma Parioli hanno notificato 3 determinazioni dirigenziali, a firma del Direttore del II Municipio di Roma Capitale, che dispone la sospensione dell’esercizio dell’attività, per la durata di quindici giorni, ai rappresentanti legali di altrettanti locali, ai sensi dell’art. 33 comma 4 del Regolamento di Polizia Urbana.
I provvedimenti, che decorrono dal 9 luglio, giorno successivo alla notifica, sono stati emessi dal II Municipio su proposta dei Carabinieri della Compagnia di Roma Parioli, a seguito delle numerose e reiterate violazioni del Regolamento di Polizia Urbana, accertate dai militari nel corso di servizi finalizzati al contrasto della “mala movida” effettuati in diversi fine settimana nell’area di Piazza Bologna.
E sempre per contrastare eventuali fenomeni di “mala movida”, da ieri e per tutta la notte, i Carabinieri delle Compagnie Roma Centro e Roma piazza Dante hanno eseguito specifici servizi preventivi a Campo dé Fiori, nel rione Monti, al Pigneto e a San Lorenzo. Nel corso delle attività, i militari hanno denunciato a piede libero un italiano sorpreso – per la seconda volta – alla guida di un’auto sprovvisto di patente poiché mai conseguita. Nei suoi confronti è scattata la contravvenzione per guida senza patente, mentre l’auto è stata sequestrata; due cittadini stranieri, invece, sono stati segnalati alla Prefettura dopo essere stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti; elevate anche due contravvenzioni al Codice della Strada per guida con veicolo sprovvisto di revisione periodica. Il bilancio finale è di 260 persone controllate tra cittadini italiani e stranieri, dieci le ispezioni effettuate dai militari negli esercizi commerciali delle zone interessate dai controlli.
Queste attività, rientrano nell’ambito di un più ampio piano strategico pianificato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma per fronteggiare lo specifico fenomeno che si concentra in alcune aree del centro cittadino, è stata svolta al fine di garantire un sano divertimento a tutti i frequentatori della zona, verificare il rispetto delle regole e, laddove necessario, contrastare ogni forma di illegalità o di degrado, in linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto di Roma Matteo Piantedosi in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.