Roma – Malamovida: chiusa attività e sanzioni per 30mila euro

282
Proseguono incessanti i controlli della Polizia di Stato con l’ausilio del personale di Polizia Locale Roma Capitale e del personale ASL Roma1
nelle zone della movida.
Chiusa attività ricettiva a tempo indeterminato, quasi 30 mila euro di sanzioni.
Continuano senza sosta, i controlli interforze pianificati dalla Questura di Roma, sulla base di decisioni assunte in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nelle zone maggiormente interessate dal fenomeno della movida.
Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Lorenzo, ieri mattina, hanno eseguito un’ ispezione presso una struttura ricettiva della zona che, autorizzata per 12 posti letto, in realtà ne aveva allestiti ben 52 ricavati ovunque: negli scantinati, negli androni, nel sottotetto con materassi ammassati anche sulle scale, in un contesto di assoluto degrado.
Durante il controllo sono stati identificati 34 ospiti di cui 32 stranieri, nessuno dei quali, come previsto, segnalato con l’apposita schedina alloggiati; per questo il titolare dell’attività sarà denunciato all’Autorità Giudiziaria.
Per tali motivi sono state contestate numerose sanzioni per un totale di 29.900 euro e disposta inoltre la chiusura per 5 giorni per violazione normativa Covid 19.
Per le gravi carenze igienico sanitarie gli agenti del commissariato San Lorenzo, hanno richiesto l’intervento del personale di Polizia Locale Roma Capitale – GSSU Reparto Edilizia Urbanistica – Ufficio Tutela ambiente e personale dell’ASL Roma 1 che hanno riscontrato numerose e gravissime violazioni tali da disporre la sospensione immediata dell’attività a tempo indeterminato fino al ripristino dell’intera struttura dove poi sono stati apposti i sigilli. (dalla Questura)