Roma – Rapina anziano, 22enne in carcere

242
La Polizia, a seguito di approfondite indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, ha eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un cittadino italiano di 22 anni, gravemente indiziato del reato di rapina aggravata in concorso.
Il 12 maggio scorso, gli agenti della Polizia di Stato del IX Distretto Esposizione avevano già sottoposto a Fermo di P.G. il suo complice per rapina.
Dopo approfondite indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, lunedì scorso i poliziotti dello stesso Distretto, hanno dato esecuzione, all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale nei confronti del 22enne italiano, gravemente indiziato del reato di rapina aggravata in concorso.
Lo scorso maggio, in via Ignazio Silone, il giovane, dopo essersi avvicinato alla vittima, un italiano di 66 anni, gli aveva strappato dal collo la catenina d’oro, dandosi alla fuga unitamente al complice che lo attendeva a bordo di un’autovettura. Poco dopo però, i poliziotti intercettavano l’auto in fuga, riuscendo a fermare l’uomo alla guida, sottoposto poi a Fermo di P.G. poiché gravemente indiziato di delitto.
Il complice, invece riusciva a darsi alla fuga facendo perdere le proprie tracce.
Gli investigatori quindi, mettevano in atto una serie di indagini per ricercare il ragazzo fuggito e, anche grazie al riconoscimento fotografico da parte della vittima sono potuti risalire al 22enne.
Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile. (dalla Questura)