Roma – Rapine alla fermata del tram, 21enne ai domiciliari

361
La Polizia, a seguito di approfondite indagini coordinate dalla Procura
della Repubblica di Roma, ha eseguito un’ ordinanza di custodia cautelare
agli arresti domiciliari nei confronti di un cittadino romeno,
gravemente indiziato di 4 rapine nella zona di San Giovanni.
Gli agenti della Polizia di Stato del VII Distretto San Giovanni, a seguito di approfondite e tempestive indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno proceduto all’esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare personale agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Roma, nei confronti di un cittadino romeno di 21 anni, perché gravemente indiziato di aver commesso 4 rapine consumate o tentate, tutte in danno di giovani o giovanissimi che stavano aspettando mezzi di trasporto pubblici.
Gli episodi delittuosi si sono verificati tutti tra la fine di agosto e l’inizio del settembre scorso; l’uomo, dopo aver scelto le giovani vittime, le minacciava pesantemente, anche asserendo di aver un coltello, e si faceva consegnare soldi, telefoni e gioielli. Fin da subito gli investigatori della Polizia di Stato hanno raccolto le descrizioni dei rapinati e proprio grazie ad una serie di particolari, tra cui un vistoso tatuaggio, sono riusciti ad individuare il soggetto. La sinergia operativa tra i poliziotti del Distretto San Giovanni e dei commissariati Viminale e Romanina ha portato all’identificazione dell’indagato.
Gli agenti, per corroborare tutta l’ipotesi investigativa, anche con riscontri estrapolati dalla visione delle telecamere presenti sul posto, hanno sottoposto le vittime e i testimoni ad individuazione fotografica, durante la quale il soggetto è stato riconosciuto quale autore delle rapine. (dalla Questura)