Roma – Rapine, intensificati i servizi: due arresti

768
Intensificati i servizi antirapina. Ancora due arresti da parte della Polizia 
Obiettivi: una farmacia ed un supermercato
Particolare attenzione, nell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati predatori da parte della Polizia di Stato, è stata rivolta nei confronti di tutte le attività commerciali, in particolare farmacie. Questo costante impegno insieme ad una tempestiva attività investigativa, avviata immediatamente dopo all’intervento degli agenti della sezione Volanti e del commissariato Tuscolano, hanno permesso ai poliziotti di sottoporre a fermo di polizia giudiziaria un 46enne romano gravemente indiziato di rapina commessa all’interno di una farmacia. Procedendo all’esame delle telecamere di video sorveglianza, dopo essere arrivati sul posto, gli investigatori hanno potuto constatare che l’uomo, nel corso della rapina perpetrata minacciando la farmacista con un paio di forbici aveva portato via un sacchetto di monete e 3 spazzolini prelevati da un espositore. Hanno altresì notato, prima di diramare una nota con le caratteristiche fisiche a tutte le pattuglie finalizzata al suo rintraccio, che l’uomo aveva toccato a mani nude un cassetto del bancone e la cassa automatica. E’ stata poi una pattuglia della sezione Volanti a notare un soggetto, con delle caratteristiche analoghe a quelle segnalate, uscire da una farmacia in via Ciamarra. Fermato e perquisito il 46enne è stato trovato in possesso di un sacchetto di monete e un paio di forbici da elettricista. Estesa la perquisizione allo scooter a lui in uso i poliziotti hanno trovato anche gli spazzolini da denti.
Proseguono le indagini per verificare se lo stesso possa aver effettuato altre rapine.
E dovrà rispondere di rapina anche un cittadino del Bangladesh di 26 anni.
Il giovane, dopo essersi impossessato di alcuni generi alimentari dall’interno di un supermercato, al fine di guadarsi la fuga ha aggredito il personale dell’attività commerciale, che ha allertato le forze dell’ordine. Inseguito da uno dei dipendenti, il 26enne è stato intercettato dagli agenti del Commissariato Porta Maggiore in piazza Roberto Malatesta, dove lo hanno bloccato e accompagnato negli uffici di polizia. (dalla Questura)