Roma – Rifiuti, Diaco: Gualtieri turista della monnezza

443
Guardate come è ridotto il quartiere di Cinecittà a Roma: questa è via Elio Stilone nel VII Municipio, dove i cassonetti strabordano immondizia sui marciapiedi e, cosa ancora più grave e pericolosa, lungo la parte carrabile. Intanto si divertono a fare i turisti della monnezza in giro per Roma il sindaco Roberto Gualtieri e la sua assessora ai Rifiuti Sabrina Alfonsi: risultati ottenuti e registrati, per ora, zero. Lavorare per un serio e realistico piano di smaltimento e apparire di meno, questo il consiglio che ci sentiamo di dare loro.
E poi: Ma dov’è finito lo Zingaretti che, in piena campagna elettorale, minacciava quotidianamente di commissariare Roma e la sindaca Virginia Raggi sul tema rifiuti?
Eppure la situazione è sempre la stessa: la discarica non c’era prima e non c’è adesso. Eppure, aspetto non secondario, la questione rifiuti è notevolmente peggiorata sotto la sua gestione.
E allora come mai tutta questa fretta di commissariare la sindaca Raggi e neanche una parola adesso con Gualtieri? La risposta è scontata: adesso che al Campidoglio c’è il “partito amico” Pd non è più ammessa alcuna critica sulla gestione di Roma. E poco importa se la città va a rotoli ed è sempre più sporca e preda dei disservizi: Gualtieri non si tocca, parola di Zingaretti. I cittadini romani si facciano qualche domanda e si diano una risposta.
Lo sostiene in due post social Daniele Diaco, Presidente Commissione IV Ambiente Roma Capitale