Roma – Rom, la Lega striglia Gualtieri

375

Nel lungo programma del prossimo semestre del sindaco Gualtieri tante schede, ma neppure una parola sulle popolazioni Rom, Sinti e Camminanti che vivono a Roma, sulla risoluzione dei problemi dei campi, sui roghi tossici che avvelenano i quartieri delle periferie romane nonostante le continue segnalazioni e proteste dei cittadini.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio e segretario d’Aula Fabrizio Santori, commentando i 300 obiettivi per 180 giorni presentati dal Primo cittadino.

Roma Capitale ha dunque cancellato i Rom, con un colpo di spugna tout court che smacchia via perfino il tradizionale buonismo ipertollerante di certa sinistra. Cosa resta, dunque. Nulla. Un nulla affollato e colmo dei problemi dei romani e degli stessi nomadi, come per esempio quelli del campo sgomberato di Castel Romano, dei quali chiediamo al Sindaco notizie, dal momento che non riusciamo a sapere dove siano andati a finire, conclude Santori.