Comune – Santori striglia Gualtieri: Crea poltrone!

527

“Gualtieri deve aver frainteso il ruolo che è stato chiamato a ricoprire. Fare il sindaco impone la risoluzione di problemi concreti dei cittadini romani. Invece pare che il primo cittadino sia più impegnato a frammentare uffici, magari con competenze chiare e storiche, rendendone il governo complicato. Così come pare dilettarsi a creare uffici di scopo, chiamati a gestire temi anche delicati senza che vengano chiariti compiti, dinamiche, ambiti di azione. Per ora, con l’approvazione della nuova macrostruttura l’evidenza è che in questo modo Gualtieri crea poltrone per nuovi dirigenti; crea nuovi costi; duplica le competenze. Lo ha fatto in queste ore con la miriade di delibere sullo staff del sindaco e degli assessori che prevede un’infornata di nomine e un flusso in entrata di riciclati. E lo fa anche creando uffici di scopo come quello sul clima, che vorremmo capire di cosa dovrebbe occuparsi, o quello LGBT, che invece speriamo non si occupi di foraggiare associazioni odi diffondere teorie gender nelle scuole. Inutile dire che il sindaco non abbia pensato ad istituire un super dipartimento per la famiglia. Ma questo è esemplificativo di come l’inclusivo PD approcci a determinate tematiche. E intanto vigileremo attentamente, affinchè nessuno pensi di poter fare quello che vuole, in maniera dittatoriale e irrispettosa di tutti i cittadini, a Roma: servono meno ‘uffici customer care’, altra chicca della nuova struttura del personale capitolino, e più risposte concrete alle emergenze che si registrano in città”

Lo dichiara Fabrizio Santori, consigliere capitolino della Lega in merito all’approvazione della Deliberazione n. 306 del 2 dicembre 2021 e delle seguenti delibere sui contratti degli staff politici del sindaco e della giunta.