Roma – Sicurezza sul lavoro, la Lega in pressing

140

“La strage degli operai non conosce fine, anche oggi si registra un altro incidente mortale, questa volta a Roma. Siamo vicini alle famiglie vittime con i loro cari quest’assurda sottocultura del pressapochismo e dell’indifferenza. Solleviamo ancora una volta con forza il problema della sicurezza sul lavoro e chiediamo una maggiore efficienza e risorse per l’Osservatorio a questo deputato perché i controlli siano attenti, continui e capillari”.

Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Lega in Assemblea Capitolina, che proprio oggi ha presentato in Aula una mozione per chiedere misure a garanzia della sicurezza sul lavoro. “Quest’anno gli incidenti sul lavoro, solo nel settore edilizio, sono aumentati del 35%, tra gennaio e ottobre l’Inail ha registrato mille morti sul lavoro, nel 2020 i deceduti sono stati 1280”, elenca Santori, che prosegue: “Basta. Chiediamo anche per Roma maggiore attenzione dalle istituzioni e al Sindaco di attivarsi, anche presso la Regione Lazio, perché è necessario promuovere maggiori verifiche in cantieri e uffici, favorire il contatto e la collaborazione con tutte le realtá di questo settore, con gli ordini professionali, le organizzazioni sindacali, e realizzare corsi di formazione  in questa materia in tutte le scuole”, conclude.

Stamane un operaio 50enne ha perso la vita  precipitando da un ponteggio in via Merulana. Inutili i soccorsi.