Servizio idrico, Codici al fianco dell’Antitrust

381

L’associazione Codici è pronta a fare la sua parte nell’azione intrapresa dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti di cinque società per quanto riguarda l’applicazione della prescrizione biennale. Parliamo della misura, introdotta nel nostro ordinamento dalla legge di Bilancio 2018, che dal 1° gennaio 2020 prevede per i consumatori la possibilità di eccepire la prescrizione per importi riferiti a consumi idrici risalenti ad oltre 2 anni dalla data di emissione della bolletta.

“Accogliamo con soddisfazione l’avvio dei procedimenti istruttori da parte dell’Autorità – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, in considerazione del fatto che si basano anche sulle nostre segnalazioni. Parteciperemo all’azione e faremo la nostra parte, rappresentando i consumatori. È bene ricordare che Arera ha previsto che i gestori informino gli utenti della presenza in bolletta di crediti di cui può essere eccepita la prescrizione e, al tempo stesso, inviino un modulo apposito per permettere di esercitare tale facoltà. Un’informazione carente o inadeguata può quindi indurre i consumatori a pagare somme per cui invece sarebbe possibile eccepirne la prescrizione”.

Stando anche alle informazioni che l’Antitrust ha acquisito dai gestori, numerose società attive nei servizi idrici non avrebbero applicato correttamente la prescrizione biennale, in particolare per quanto riguarda il mancato accoglimento delle istanze di prescrizione sui crediti presenti in bolletta e l’omessa informativa nelle bollette degli stessi crediti prescrivibili. I procedimenti istruttori avviati dall’Autorità per presunte pratiche commerciali scorrette riguardano le società Sasi Spa, Eas-Ente Acquedotti Siciliani in LCA ed i Comuni di Ragusa, Cassino e Prata Sannita. L’Antitrust, inoltre, ha invitato tramite moral suasion Acea Ato 2 Spa, Gori Spa, Alto Calore Spa, Abc Napoli As, Ruzzo Reti Spa, Amap Spa e Cam-Consorzio Acquedottistico Marsicano ad adottare iniziative dirette a rimuovere le omissioni informative rilevate in modo da fornire agli utenti la possibilità di eccepire la prescrizione di tali importi o di chiederne il rimborso qualora siano stati già pagati.

In caso di problemi con la richiesta di prescrizione biennale, e più in generale con le bollette, è possibile rivolgersi all’associazione Codici per chiarimenti e assistenza, telefonando allo 06.55.71.996 o scrivendo a segreteria.sportello@codici.org.