Top Volley, domenica al Palasport serve il pubblico delle grandi occasioni per l’esordio casalingo contro Taranto

148

Domenica alle 16 la Top Volley Cisterna torna in campo per la seconda giornata del campionato italiano di Superlega. Al Palasport di via delle provincie arriva la Gioiella Prisma Taranto reduce dall’amaro esordio casalingo, chiuso senza punti complice la sconfitta per 3-0 subita dalla Cucine Lube Civitanova, i biancorossi ora sono pronti a confrontarsi con un’altra gara tutta da giocare. La sfida della conferma per il sestetto di coach Fabio Soli, pronti a ripetere la vittoria di domenica scorsa a Milano contro l’Allianz per 3-0. I campioni pontini, davanti al proprio pubblico, vogliono concretizzare di nuovo il bel gioco visto in casa meneghina. Il roster della Top Volley, invariato nei reparti in cui sono stati confermati il palleggiatore e capitano Baranowicz, il centrale Zingel e il bomber Petar Dirlic rinforzate le bande con l’ingaggio di nuovi schiacciatori: Kaliberda, Sedlacek, Bayram e Gutierrez, completamente cambiato il reparto dei liberi con i nazionali Catania e Staforini, al centro oltre il gigante australiano, l’apriliano Andrea Mattei e il ritorno di Andrea “Rox” Rossi.

Andrea Mattei (Top Volley Cisterna): “Grandissima partita a Milano, siamo tornati molto contenti. Bottino pieno, tre punti e già da lunedì abbiamo messo la testa su Taranto. Per la partita di domenica pomeriggio siamo tutti coscienti che dovremmo giocare con le pinze, andare in campo concentrati, cercheranno di metterci in difficoltà e noi dobbiamo essere bravi a reagire subito. Fino ad ora non abbiamo fatto nulla, abbiamo solo giocato una partita e non ci si può immaginare o volere niente. Giocheremo sicuramente con una marcia in più, con tanta fiducia. Taranto è una squadra giovane, ma non per questo significa che sia debole, anzi, hanno molte individualità promettenti e sicuramente il palleggiatore, Falaschi e il libero Rizzo, hanno esperienza avendo fatto molti anni in Superlega, possono dare tranquillamente una mano alla squadra per gestire al meglio i giovani schierati da coach Di Pinto”.