Turismo – Mettiti alla prova con la III edizione del Cassini Hackathon

32
(Ri)visitiamo l’Europa con stile. Una sfida per l’Italia, organizzata da Lazio Innova, sulla salvaguardia ambientale e la digitalizzazione nel settore del turismo

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla terza edizione del CASSINI Hackathon, la competizione lanciata dalla Commissione europea per stimolare l’uso delle tecnologie spaziali e dei dati satellitari nello sviluppo di nuove applicazioni e servizi.

I partecipanti sono chiamati a proporre soluzioni rivoluzionarie per rilanciare il settore del turismo, utilizzando dati di navigazione satellitare Galileo & EGNOS e di osservazione della Terra Copernicus, combinandoli con le tecnologie digitali emergenti come, ad esempio, machine learning, realtà aumentata/virtuale o blockchain. Con l’opportunità unica di avvalersi dei dati EUSpace e contribuire, in questo modo, alla ridefinizione di innovative esperienze turistiche, mediante un approccio orientato alla sostenibilità.

L’Hackathon si svolgerà dal 12 al 14 maggio 2022, in contemporanea in 10 differenti località europee, con l’obiettivo di riunire giovani talenti, programmatori, imprenditori, studenti, ricercatori e lavoratori per organizzazioni non profit, in un ambiente stimolante con tutor, mentor e sessioni formative dedicate.

La Regione Lazio tramite Lazio Innova organizzerà per l’Italia questa importante manifestazione insieme a prestigiosi partner quali: l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Lazio Connect, GEO-K, Agenzia Spaziale Italiana, Telespazio, e-GEOS, Fiavet Lazio, Ribomar, Spaceexe, Ashoka, Nicolaus-Valtur, MindSharing.tech.

Le sfide lanciate durante l’Hackathon, riguarderanno la salvaguardia ambientale e la digitalizzazione nel settore del turismo. In particolare, verranno presentate ai team 3 sfide uniche, ognuna incentrata su specifiche aree di interesse:

  • Destinazioni sostenibili: dove andare e come trovarle
  • Vivere l’esperienza di città e culture: cosa visitare e chi incontrare
  • Esplorare la natura con cura e attenzione: quali attività realizzare

La competizione si terrà presso la sede di Roma Scout Center, Largo dello Scautismo 1.

In palio Premi in denaro e servizi per i team vincitori:

  • Primo Premio: 3.000 euro e 6 mesi di pre-accelerazione per poter accedere al programma ESA BIC Lazio per le start-up della space economy, presso lo Spazio Attivo Roma Tecnopolo di Lazio Innova,
  • Secondo Premio: 1.500 euro e 6 mesi di pre-accelerazione per poter accedere al programma ESA BIC Lazio per le start-up della space economy, presso lo Spazio Attivo Roma Tecnopolo di Lazio Innova
  • Terzo Premio: 500 euro e 6 mesi di pre-accelerazione per poter accedere al programma ESA BIC Lazio per le start-up della space economy, presso lo Spazio Attivo Roma Tecnopolo di Lazio Innova

Il team 1° classificato parteciperà al Demo Day del 19 maggio insieme ai vincitori delle altre edizioni europee e potrà avere accesso fino a ulteriori 100 ore di mentoring del Programma Cassini.

Rodrigo da Costa, Direttore esecutivo di EUSPA (Agenzia dell’Unione europea per il programma spaziale), non vede l’ora di scoprire che cosa inventeranno i partecipanti: “Sono ansioso di scoprire tutte le idee che i giovani imprenditori europei presenteranno durante la 3a CASSINI Hackathon: (Re)Visit Europe. Il programma spaziale dell’UE e i suoi componenti Copernico, Galileo e EGNOS conferiscono un grande valore alle soluzioni volte a promuovere un’industria del turismo più sostenibile. CASSINI Hackathons & Mentoring rappresenta per tutte le persone coinvolte un’opportunità unica per conoscere meglio i servizi provenienti da EUSpace. Di sicuro assisteremo alla creazione di idee innovative capaci di cambiare le regole del gioco e che contribuiranno a far progredire il nostro settore turistico verso una nuova fase”.

Sono sicuro che le soluzioni proposte in questa terza edizione del CASSINI Hackathon metteranno in luce tanti nuovi talenti. È di loro che abbiamo bisogno per creare un nuovo modello di sviluppo: idee innovative capaci di rilanciare settori in forte sofferenza come il turismo e assicurare al tempo stesso sostenibilità e rispetto dell’ambiente” ha dichiarato Paolo Orneli, assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start Up e Innovazione.

“Il CASSINI Hackathon rappresenta una vera e propria fucina di talenti, un’occasione per far emergere idee nuove e rivoluzionarie, quelle stesse idee che possono alimentare e stimolare la linea programmatica di sviluppo turistico che abbiamo già avviato. Sostenibilità, digitalizzazione ed esperienze sono le parole chiave a cui stiamo guardando per fare in modo che, a partire dalle nostre unicità, il Lazio sia una destinazione sempre più attrattiva e competitiva nei mercati internazionali” – ha dichiarato Valentina Corrado, Assessore al Turismo, Enti Locali, Sicurezza Urbana, Polizia Locale e Semplificazione Amministrativa.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: https://hackathons.cassini.eu/italy 

Foto d’archivio